Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Salta al contenuto principale

Non sei registrato?

Registrati subito per accedere ai servizi dedicati ai Professionisti come te

REGISTRATI
/**/

Comportamenti che facilitano l’alimentazione in presenza di disfagia - 5 regole per mangiare in sicurezza.

Per prevenire rischi di aspirazione accidentale di cibo non devi solo fare attenzione a cosa mangi, ma anche a come farlo nel modo corretto.

 

Nel trattamento della disfagia è fondamentale pianificare una dieta personalizzata a seconda delle problematiche di deglutizione, rivolgendosi a una specialista. L’alimentazione deve essere adeguata alla gravità del problema, con cibi scelti in base al tipo e al grado di disfagia.
Ma non solo….

Le difficoltà di deglutizione rendono necessarie alcune precauzioni e modifiche alle tue modalità di alimentazione, così da prevenire l’accidentale aspirazione di frammenti di cibo nelle vie aeree, con i rischi che ne conseguirebbero.
Per essere sicuro di mangiare sempre in completa sicurezza ci sono diversi fattori che devi prendere in considerazione: ad esempio consumare tanti piccoli pasti non abbondanti, modificare la consistenza dei cibi, tenere conto di eventuali patologie concomitanti,ma soprattutto devi adottare una serie di norme comportamentali da rispettare sempre a ogni pasto, eventualmente con la collaborazione di chi ti fornisce un aiuto.

 

Le 5 regole per alimentarsi in piena sicurezza.

•    Postura

Devi mangiare seduto in posizione più eretta possibile e testa leggermente piegata in avanti, con la schiena dritta, i piedi ben appoggiati a terra e le braccia posizionate sopra al tavolo. Evita anche di coricarti subito dopo mangiato.
Se sei costretto a letto dovrai adottare una posizione seduta, con un cuscino dietro la schiena e la spalliera inclinata a circa 80°.
Per approfondire leggi anche: “Consigli posturali per pasti sicuri”.


•    Concentrazione

Durante i pasti non devi distrarti in alcun modo, ad esempio guardando la televisione. Ai primi segnali di stanchezza o affaticamento fai subito un’interruzione e riprendi il pasto solo quando ti sentirai pronto.


•    Silenzio

 Mentre mangi non devi cercare di parlare con chi ti sta accanto: puoi parlare solo se sospendi il pasto. Inoltre, l’ambiente deve essere tranquillo, silenzioso e ben illuminato.


•    Lentezza

L’assunzione del cibo deve procedere lentamente, rispettando per ogni singolo boccone il volume consigliato, e introducendo il successivo solo dopo aver deglutito completamente quello precedente. A ogni boccone devi flettere leggermente la testa in avanti, così da facilitare l’introduzione del cibo in bocca, abbassando il mento verso il torace durante la deglutizione. 


•    Pause

Devi controllare a intervalli regolari l’eventuale presenza di residui di cibo in gola, facendo due o tre colpi di tosse seguiti da qualche deglutizione a vuoto; potrai riprendere il pasto solo dopo aver pulito completamente la faringe.
Allo stesso modo – se sei in grado di assumere liquidi – puoi bere soltanto dopo aver eliminato ogni residuo di cibo dalla bocca, evitando però l’impiego di cannucce, utilizzando invece un cucchiaino. 

 

L’importanza di chi ti sta accanto

Per il rispetto delle norme comportamentali di sicurezza durante i pasti, è spesso decisivo l’aiuto dei familiari o di chi ti assiste.
La persona che ti aiuta a mangiare deve stare seduta esattamente di fronte a te, con la testa alla stessa altezza della tua, per evitare che ti debba protendere verso l’alto per assumere il cibo. Inoltre dovrà sempre controllare che il tuo stato di attenzione sia ottimale.

 
Se hai una tracheotomia, la cannula dovrà restare chiusa durante il pasto, ed è fondamentale che chi ti aiuta la controlli costantemente, per evitare l’eventuale ingresso del cibo in trachea e, nel caso, procedere immediatamente alla sua aspirazione.


È inoltre importante che ti tenga sempre la bocca pulita e idratata, magari con l’aiuto di una spugnetta umida.


Se devi essere imboccato, in caso il tuo “assistente” percepisca dei gorgoglii che possano far sospettare la presenza di cibo in gola, dovrà interrompere immediatamente l’alimentazione e farti tossire.