Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Salta al contenuto principale

Non sei registrato?

Registrati subito per accedere ai servizi dedicati ai Professionisti come te

REGISTRATI
/**/

Denutrizione e malnutrizione non sono sinonimi: vediamo di cosa si tratta

Con denutrizione si intende uno stato patologico dovuto a scarsa nutrizione protratta nel tempo, quando si parla invece di malnutrizione si definisce una stato più complesso di squilibrio dei nutrienti e alterazione dei processi di digestione e assorbimen

Si parla di malnutrizione quando l’apporto dei nutrienti derivanti dall’alimentazione non è bilanciato, o se alcuni meccanismi coinvolti nella digestione non funzionano correttamente, quando cioè il nostro organismo non riesce ad assorbire i nutrienti necessari per la salute.

Per non rientrare in uno stato di malnutrizione, è quindi fondamentale tenere sempre sotto controllo il proprio stato nutrizionale, tenendo conto che i fabbisogni di nutrienti si dividono essenzialmente in fabbisogno calorico, proteico, e idrico, oltre al fabbisogno di micronutrienti come i sali minerali e le vitamine.

FABBISOGNO DI NUTRIENTI
Fabbisogno calorico Numero totale di calorie assunte con la dieta tramite i diversi tipi di alimenti
Fabbisogno proteico Quantità totale di proteine assunte con i vari alimenti
Fabbisogno idrico Quantità totale di acqua assunta tramite bevande e cibi
FABBISOGNO DI MICRONUTRIENTI
Fabbisogno di sali minerali Fabbisogno di sali minerali Quantità di sali minerali (in particolare calcio, sodio, potassio, selenio)
Fabbisogno di vitamine Quantità totale di proteine assunte con i vari alimenti

Quando i fabbisogni nutrizionali non sono soddisfatti, può verificarsi uno stato di malnutrizione, che può essere di diverso grado: lieve, moderato, grave.

Grado di malnutrizione - lieve, moderata, grave

Nel caso, ad esempio, si abbia una riduzione del peso corporeo del 5-10%, il livello di malnutrizione può considerarsi lieve; se invece la percentuale aumenta dall’11 al 20%, la malnutrizione è moderata. Un calo del peso superiore al 20%, denota una malnutrizione grave. Inoltre, è possibile valutare, tramite un semplice esame del sangue, i livelli di globuli bianchi (linfociti) e di albumina: un modo molto utile per tenere sotto controllo il proprio stato nutrizionale.

La malnutrizione può avere effetti molto negativi sull’organismo: riduzione delle funzioni immunitarie, riduzione della forza muscolare (compresa quella del cuore e dei muscoli respiratori), apatia e depressione.

Effetti negativi malnutrizione

La malnutrizione può comunque essere identificata, rivolgiti al tuo medico di fiducia. Nel frattempo, potresti compilare subito il questionario MNA (Mini Nutritional Assessment), uno strumento facile e immediato, specifico per gli anziani e validato scientificamente a livello internazionale. Consiste in un questionario di sei domande, fornendo un punteggio in grado di individuare persone a rischio di malnutrizione in modo semplice e pratico. VAI AL TEST