Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Salta al contenuto principale

Non sei registrato?

Registrati subito per accedere ai servizi dedicati ai Professionisti come te

REGISTRATI
/**/

Integrazione nutrizionale: quando, come e perché

Per un’alimentazione sicura e bilanciata è spesso necessario inserire nella dieta alcuni integratori che ti garantiscano il giusto apporto di nutrienti.

 

In presenza di disfagia , la gestione della dieta con la scelta di cibi di consistenza adeguata al livello di gravità  della tua malattia, è fondamentale per alimentarti in sicurezza, ma questo non è l’unico fattore che devi prendere in considerazione per la tua salute.
La difficoltà di deglutizione può rendere difficile l’assunzione dei liquidi e/o di certi cibi, limitando e rendendo più monotona la tua dieta, ma soprattutto aumentando il rischio di malnutrizione  e disidratazione.
Attenzione però, perché malnutrizione non è sinonimo di denutrizione e, in alcuni casi, un’alimentazione squilibrata potrebbe portarti al problema opposto, ovvero alla malnutrizione per eccesso.


Cosa serve al tuo corpo?


Non devi dimenticare che, per una dieta completa e bilanciata dal punto di vista nutrizionale, se possibile devi assumere quotidianamente una combinazione di cibi in base a un preciso programma che garantisca un contenuto equilibrato e completo di ogni principio nutritivo.
Naturalmente, per mettere a punto una dieta adeguata alle tue esigenze e, perché no, ai tuoi gusti, dovrai rivolgerti a uno specialista della nutrizione
Con l’alimentazione giusta avrai più energia e migliorerà anche… l’umore.
Per riuscire ad assumere tutti i nutrienti necessari al buon funzionamento del tuo organismo (acqua, calorie, proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali), devi inserire nei pasti quotidiani alimenti che appartengano a ciascuno dei seguenti gruppi.

 

I GRUPPI ALIMENTARI

Gruppo alimentare
Nutrienti prevalenti 

Carne, pesce e derivati, uova

Proteine e ferro

Latte e derivati 

Proteine, calcio e fosforo

Frutta e verdura (ortaggi)

Acqua, sali minerali, vitamine e fibre

Cereali e patate

Carboidrati (zuccheri complessi cioè a lento assorbimento)

Legumi    

Proteine vegetali e fibre

Grassi e oli da condimento

Energia (calorie)

Zuccheri semplici

(saccarosio, fruttosio, glucosio, etc)

Energia a rapido assorbimento

Dolci

Grassi, carboidrati, etc. in funzione degli altri ingredienti prevalenti oltre allo zucchero semplice 

Bevande    

Acqua, (attenzione a eventuali zuccheri aggiunti).

 

Se hai il sospetto che la tua alimentazione non sia equilibrata, e di essere quindi  a rischio malnutrizione, vai al test MNA,  un semplice questionario validato che ti darà una risposta in modo semplice e veloce sul tuo stato nutrizionale.

 

Integrazione


Gli integratori nutrizionali rappresentano, in molte situazioni, un aiuto indispensabile  per garantire il corretto bilanciamento della dieta ed evitare problemi di malnutrizione . Questi prodotti sono infatti studiati appositamente per garantire, anche se hai difficoltà di masticazione o deglutizione (disfagia), pasti completi di ogni sostanza utile al tuo benessere.

Prima di assumere qualunque sostanza, oltre a cibi e bevande a te consentiti, è opportuno chiedere sempre consiglio al tuo medico curante che saprà consigliarti l'integratore nutrizionale più adatto per la tua salute.

Sono disponibili in formulazione liquida, in polvere o anche cremosa e contengono tutti i principi nutritivi più importanti; possono essere dolci o salati, ma il loro gusto è modificabile in base alle tue preferenze.
La loro particolare composizione garantisce un elevato potere nutrizionale e, proprio per questo, devi assumerli in piccole quantità suddivise nei vari pasti durante la giornata, comunque sempre seguendo le indicazioni di un dietista o di un nutrizionista.

Se, invece, è necessario incrementare la quota giornaliera di calorie, puoi aumentare le porzioni dei pasti, oppure anche il numero dei pasti quotidiani. In alternativa, arricchisci le pietanze con olio, burro e salse o consuma durante gli spuntini gelati, panna montata, miele, marmellate, succhi di frutta, ecc.

Infine, per aumentare la quota giornaliera di proteine puoi scegliere ricette a base di formaggi, uova, latticini, carne e pesce. In linea generale tieni presente che il bisogno di calorie tende a diminuire con l’età, mentre quello di proteine aumenta . Indicativamente, un uomo over 65 di 70 kg dovrebbe assumere 84 g al giorno di proteine; la quantità corretta per una donna di pari età e 60 kg di peso, dovrebbe essere invece di 66 g.

SCOPRI tutte le nostre ricette per la disfagia