Paziente pediatrico che necessita di intervento chirurgico – CASO CLINICO INTERATTIVO

Gestione nutrizionale di un bambino con ritardo neuromotorio, nutrito per via enterale, operato in seguito a grave reflusso gastroesofageo.

Manuel è un bambino con grave cerebropatia, nutrito artificialmente sin dalla nascita. Nonostante la terapia farmacologica (inibitori di pompa protonica) e nutrizione enterale tramite PEG, manifesta reflussi  gastroesofagei severi e ritardato dello svuotamento gastrico.
Successivamente, la gestione nutrizionale del paziente ha richiesto ulteriori trattamenti chirurgici e modifiche delle formule enterali.

Bisogna tenere presente che la corretta gestione della nutrizione enterale pre e post-chirurgica (modalità e scelta della formula) rappresenta un aspetto cruciale e si correla con una riduzione del rischio di complicanze post-chirurgiche.

Prof. Claudio Romano
Direttore UO di Gastroenterologia Pediatrica e Fibrosi Cistica, Università di Messina

Contenuto riservato agli utenti registrati.

Per una migliore fruizione dei contenuti ruota il dispositivo in orizzontale.