Tolleranza e accettabilità di una nuova formula enterale pediatrica con ingredienti ricavati da veri alimenti: studio multicentrico UK

Lo studio inglese valuta l'accettabilità (tolleranza e compliance gastrointestinale) di una formula enterale pediatrica con ingredienti a base di alimenti naturali omogeneizzati, indicata per bambini dopo l’anno di vita.

Secondo i dipartimenti di dietetica nel Regno Unito, si assiste ad un aumento dell’uso di diete frullate casalinghe (home-made), per i bambini che necessitano di alimentazione enterale con sonda. Questa pratica può aumentare il rischio di occlusione della sonda e di squilibri nutrizionali. Nel 2015, la British Dietetic Association (BDA) ha sviluppato il suo primo “Practice toolkit liquidized food via gastrostomy tube”, che non raccomandava la somministrazione di alimenti liquidi attraverso una sonda per la nutrizione enterale. La BDA ha però recentemente aggiornato la sua posizione, facilitando una discussione più aperta con pazienti e familiari sulle diete frullate, permettendo ai dietisti di sentirsi supportati professionalmente, utilizzando le necessarie cautele.
È stata studiata, infatti, una formula per nutrizione enterale che permetta di prevenire deficit nutrizionali garantendo la sicurezza, che le formule casalinghe non danno. Il disegno dello studio ha seguito i criteri dell’Advisory Committee on Borderline Substances (ACBS) britannico, per soddisfare la richiesta di possibilità di prescrizione tramite Servizio Sanitario Nazionale. 

Tutti i partecipanti (n = 19), reclutati da strutture del SSN e seguiti da un medico/dietista, venivano nutriti tramite sonda.
A tutti è stata data per 7 giorni la nuova formula Isosource Junior Mix di Nestlé Health Science. Sono stati ottenuti dati demografici e clinici. È stata inoltre registrata la tolleranza gastrointestinale, mentre la tipologia delle feci è stato misurata utilizzando la “Bristol Stool Chart”.

Thornton-Wood C e Saduera S
Tolerance and Acceptability of a New Paediatric Enteral Tube Feeding Formula Containing Ingredients Derived From Food: A Multicentre Trial in the United Kingdom.
Journal of Neonatology & Clinical Pediatrics, Jun 02, 2020

Contenuto riservato agli utenti registrati.

I dati rilevati nei partecipanti, di età compresa tra 1-14 anni, sono stati molteplici. Un certo numero di partecipanti ha riportato cambiamenti positivi nelle feci, inclusa la diminuzione della frequenza delle evacuazioni e un miglioramento della consistenza. In un bambino si è riscontrato il miglioramento dell'umore, dell’attenzione e della concentrazione. In 2 casi è stato evidenziata la risoluzione del reflusso gastroesofageo con graduale riduzione della nausea. Solo un bambino ha lamentato gonfiore addominale e flatulenza, probabilmente conseguenti all’uso precedente di una formula senza fibre. Nessun bambino ha subito cambiamenti ponderali durante lo studio.

In conclusione, possiamo dire che la nuova formula è stata ben tollerata dalla maggior parte dei partecipanti, con una diminuzione dei sintomi gastrointestinali e positivi cambiamenti nell’aspetto delle feci.

 

VAI ALL'ARTICOLO COMPLETO