Valutazione dello svuotamento gastrico e relative implicazioni cliniche utilizzando due diverse formule a base di sieroproteine di latte, in bambini intolleranti al volume d’infusione della formula

La formula a base di sieroproteine di latte a più alta densità può essere utilizzata con sicurezza per sostituire un uguale volume di formula con minore apporto energetico ed osmolarità.

Obiettivo dello studio

Partendo dalla premessa che le formule a base di sieroproteine di latte permettono uno svuotamento gastrico più rapido rispetto a quelle a base di caseinati, gli autori hanno voluto confrontare formule isoenergetiche e isovolumetriche – a base di siero di latte -, con diversa osmolarità e prive di grassi, per stabilire se la diversa densità energetica potesse influenzare la digestione.

Disegno dello studio 0,5 kg

È stata valutata l’entità dello svuotamento gastrico dopo somministrazione di uguali volumi di 2 formule con diverso apporto energetico (4,18 kJ/ml e 6,27 kJ/ml) e differente osmolarità (270 e 450 mOsm/kg rispettivamente) in 10 bambini (età compresa tra 4,5-12 anni) con intolleranza al volume d’infusione e conseguente incapacità di aumentare di peso.

Khoshoo V and Brown S
Gastric emptying of two whey-based formulas of different energy density and its clinical implication in children with volume intolerance.
Eur J Clin Nutr. 2002 Jul; 56(7): 656-8.

Contenuto riservato agli utenti registrati.

Risultati

Le due formule hanno entità di svuotamento gastrico confrontabili misurati dopo 30, 60, 90 e 120 minuti. Trascorso più di un mese di sperimentazione clinica, la sostituzione della formula a base di sieroproteine di latte a più bassa densità energetica (nessun aumento di peso registrato in oltre 2 mesi) con un uguale volume di quella a più alta densità energetica, porta ad un aumento medio del peso corporeo di 1,17 ± 0,5 kg senza comportare cambiamenti nella tolleranza.

Conclusione

La formula a base di sieroproteine di latte a più alta densità energetica può sostituire in modo sicuro un ugual volume dello stesso tipo di formula a minore apporto energetico, portando ad un aumento del peso corporeo senza influenzare la tolleranza.

 

VAI ALL'ARTICOLO COMPLETO