Open Menu
icone
Paralisi Cerebrale

Formula enterale con "real food": la svolta per una crescita ottimale di un bambino con gastrostomia – CASO CLINICO

Formula enterale con "real food": la svolta per una crescita ottimale di un bambino con gastrostomia – CASO CLINICO

Il neonato richiede intubazione fin dalla nascita e nutrizione enterale esclusiva per i primi 2 anni di vita. Di seguito, i delicati step nutrizionali per portare in 26 mesi il bambino ai percentili di crescita adeguati all’età.

Il seguente caso clinico presenta una situazione clinica e nutrizionale critica complessa.
Il quadro clinico è caratterizzato da microcefalia, ipovisione, ipoacusia neurosensoriale e grave ritardo psico-motorio in esiti di encefalopatia ipossico-ischemica.
L’assenza completa, inoltre, del riflesso di deglutizione rilevato nelle prime settimane di vita hanno richiesto l’immediato inserimento del sondino naso-gastrico per poi passare alla nutrizione enterale esclusiva tramite PEG all’età di 10 mesi.

Alla prima valutazione nutrizionale presso il nostro ambulatorio a 12 mesi il bambino, nonostante la nutrizione artificiale, presenta uno scarso accrescimento in peso e altezza (inferiore al terzo percentile per età e sesso sulle curve di crescita della popolazione generale)

Nel seguente articolo trovi i dettagli su come il nostro team di Specialisti, tramite gli opportuni cambiamenti di formule enterali e delle strategie di somministrazione, abbia stabilizzato i parametri antropometrici per rientrare nella media dei bambini di uguale sesso ed età.

  • Relatori

    Dott. Lorenzo Norsa Pediatra gastroenterologo - Reparto di epatologia, gastroenterologia e trapianti pediatrici, ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo