La disfagia esofagea: inquadramento clinico-diagnostico

La disfagia esofagea è meno diffusa di quella orofaringea, soprattutto negli anziani.

Le cause principali della disfagia esofagea possono essere di tipo strutturale o motorio, dovute a patologie o lesioni a livello dell’esofago e del mediastino.
In presenza di sospetta disfagia esofagea (bassa) bisogna analizzare attentamente i sintomi e la storia clinica del paziente in modo da poter decidere se i disordini sono di tipo strutturale o motorio.
In questa presentazione il Dottor Ubaldi, oltre a distinguere le cause più comuni di questo tipo di disfagia da quelle più rare, fornisce dettagli riguardo a:

  • diagnosi differenziale
  • corretto approccio diagnostico nella disfagia esofagea non investigata
  • gestione della problematica
  • possibili opzioni terapeutiche.
Dottor Enzo Ubaldi
Medico di Medicina Generale. Specialista in Gastroenterologia e Scienza dell’Alimentazione.

Contenuto riservato agli utenti registrati.

    Nello sfogliatore sottostante puoi scorrere tutta la presentazione. 

    SCARICA PDF