Effetto dell’assunzione di arginina sul carcinoma del colon-retto: revisione sistematica della letteratura

Una revisione sistematica, condotta da due ricercatori indipendenti, mostra come l’arginina, sia in grado di migliorare il decorso del carcinoma del colon-retto e le sue complicanze.

Premessa

Esistono chiare evidenze che alcuni aminoacidi, come l’arginina, possono migliorare il decorso del carcinoma del colon-retto (CRC) e le sue complicanze. È stata condotta una revisione sistematica della letteratura sull’associazione tra assunzione di arginina e miglioramento del CRC.

Metodi

La revisione è stata condotta da due ricercatori indipendenti senza limiti di lingua e data, che hanno selezionato 9 studi clinici sui 523 identificati.

Karimian J et al
The Effect of Arginine Intake on Colorectal Cancer: a Systematic Review of Literatures.

Clin Nutr Res. 2019 Jul; 8(3): 209-218

Contenuto riservato agli utenti registrati.

RISULTATI

4 studi hanno riportato un’associazione inversa tra consumo di arginina e iperproliferazione cellulare; 5 studi hanno dimostrato che l’arginina può prevenire la recidiva del CRC dopo resezione del tumore, grazie alla riduzione dell’iperproliferazione cellulare e al rafforzamento del sistema immunitario. Questi effetti protettivi possono essere dovuti all’aumento della concentrazione di ossido nitrico tumorale e/o sierica e al rafforzamento della risposta immunitaria che si osservano dopo l’assunzione di arginina.

CONCLUSIONI

La supplementazione di arginina riduce l’iperproliferazione cellulare durante lo stadio iniziale della carcinogenesi e può aumentare la funzione immunitaria dopo la rimozione del tumore.